Minima teatro
Identità

Gli insegnanti che fanno grande "Minima"

Davide Rustioni

Docente e Attore
Presidente


Adulti, adolescenti e bambini sono i miei studenti, e io il loro.

A chi preferisco insegnare? Difficile. Ogni gruppo ed età è un regalo speciale: la sorprendente fantasia negli occhi dei bambini, il cuore e la voglia di mettersi in gioco degli adolescenti, il ritrovare quell'entusiasmo un po' bambino che un adulto credeva di aver perso e che invece era solo un po' nascosto dall'armatura del tempo.

Con me scoprirai che fare teatro è, appunto... "scoprirsi"!
Togliersi le coperte comode e sonnacchiose che ci avvolgono tutto il giorno e stupirti di te stesso.
Scoprire nel senso di esplorare, rivelare nuovi orizzonti; e anche rendere visibile, mettere "a nudo" te stesso, la tua passione, la tua vitalità, e perché no? Anche la tua follia.

Io per primo mi entusiasmo ogni volta che che scatta quella scintilla di meraviglia, quell'intimo "WoW!" a cui segue sempre un sorriso e occhi che brillano.
Questo avviene quando si scopre che tutti possono "fare teatro", perché il teatro è la vita che scorre dentro di me e attraversa i miei compagni di lavoro o il pubblico. E non importa se hai 6 o 16 o 30 anni, importa solo quel "WoW!", sintesi di vita ed entusiasmo.

Tutto questo cerco di portarlo sempre con me, sia quando lavoro sul palco come attore, che quando insegno.

Dicono di noi...