Minima teatro
Seminari

Seminario di teatro residenziale estivo

Seminario di teatro residenziale estivo

Montecalvo in Foglia (PU) / SABATO  15 Luglio - VENERDI  21 Luglio



Il seminario teatrale estivo avrà luogo dal 15 al 21 luglio presso l'Agriturismo La Badia, a Montecalvo in Foglia (PU).

"LA VITA E LA SCENA: IONESCO E IL TEATRO DELL’ASSURDO": IL SEMINARIO DI TEATRO

Provare nei boschi, fare il bagno nel fiume, fare esperienze teatrali di notte fra le stelle e il silenzio di un torrente.

Un seminario estivo è proprio un momento da prendere per se stessi, per condividere una passione e il desiderio di esplorare la propria espressività e il proprio bisogno di teatro.

Chiediamo almeno un anno di esperienza teatrale per partecipare, perché è fondamentale per noi che il gruppo di lavoro sia motivato, che cerchi un incontro teatrale oltre che umano. E sia disposto a lavorare 8 ore al giorno in compagnia di chi, come lui, abbia già delle basi e voglia andare alla ricerca del proprio modo di fare teatro.

I TEMI DEL TRAINING 

La reazione istintiva, la biodinamica, l’impulso e l’ascolto, l’Avanti e lo sguardo, il vuoto e lo spazio scenico.

La mattina è organizzata in 4/5 ore di training fisico, di relazione, di apertura del proprio canale espressivo attraverso la biodinamica e l’organicità delle azioni fisiche.
Si riprende nel pomeriggio, verso le 16.00, lasciando tempo agli attori e allievi attori per lavorare sulle proprie proposte di scena e i propri progetti che verranno visti fino alle 20.00.
Se lo si desidera, dopo cena, è possibile utilizzare la sala prove e tutti gli spazi esterni dell’oasi (piscina compresa) per lavorare nuovamente sui progetti di scena già presentati oppure su nuove proposte che possono nascere tra i partecipanti nel corso delle giornate.

Il lavoro sulla scena mira ad allargare con precisione le possibilità espressive dell’allievo-attore, di indagare la vita e le relazioni della scena a partire dalla proposta che è stata portata.

L'AUTORE DI RIFERIMENTO

Abbiamo scelto Ionesco come autore di riferimento, poiché la sua opera è una drammaturgia di rottura, che spazia dalla dinamica umana e intima a momenti di riflessione esistenziale, sino a opere dove il grottesco regna sovrano. Uno scrigno di varietà a cui attingere.

I partecipano potranno scegliere liberamente quanti testi dell’autore leggere e trarre spunto da essi per scene e monologhi da portare al seminario in forma già semi-lavorata. Non c’è limite alle proposte che un attore può portare, ma almeno una è obbligatoria.

INFORMAZIONI

Per tutti i partecipanti al seminario vi sarà una riunione lunedì 26 giugno. Luogo e ora verranno comunicati al momento dell’iscrizione.

Costo: 500 euro
Vitto, alloggio, uso della piscina, cuoco personale sono compresi. La struttura sarà a nostro uso esclusivo.


Richiedi informazioni
Tutti i campi sono obbligatori
< Torna all'elenco seminari